Autore - Redazione

Come se vedessero l’Invisibile …

Alla ricerca della casa di Davide” è stato lo slogan che ha guidato l’esperienza estiva del Pre Seminario, svoltosi dal 24 al 26 giugno us nel nostro seminario. Ogni ragazzo ha potuto misurarsi con questa interessante figura di giovane chiamato, re e cantore delle lodi di Dio: Davide è stato il compagno di viaggio che ha permesso al gruppo di guardarsi nel cuore, affrontando i propri Golia e le proprie paure in vista di una chiamata alla sequela del Signore, magari attraverso l’esperienza del Seminario. Catechesi, giochi e confronto oltre allo svago e alla visita al nostro Vescovo hanno caratterizzato i giorni di riflessione e di preghiera. Grazie alla Comunità del Seminario e alla nostra amica Barbara del CDV per quanto realizzato.

Accompagniamo con la nostra preghiera questi ragazzi nel loro percorso di scelta vocazionale.

Leggi di più...

Pre-Seminario 2019

Scadono il 20 giugno p.v. le iscrizioni al Pre-Seminario 2019 che quest’anno si svolgerà tra il 24 e il 26 giugno nella nostra Comunità!

Possono partecipare i ragazzi che hanno preso parte all’itinerario di discernimento del SE VUOI, previa compilazione della scheda che si trova in allegato qui: SCARICA IL MODULO DI ISCRIZIONE

Per maggiori informazioni contattare l’Equipe del Seminario.

Leggi di più...

Festa di San Filippo Neri 2019

Condividiamo il programma della festa del nostro patrono San Filippo Neri che vivremo il prossimo 26 maggio pv. La sera della festa il nostro Vescovo Fernando celebrerà la Santa messa di ringraziamento alle ore 20:00 presso l’atrio del nostro cortile interno.

Il giorno precedente alla festa, sabato 25 maggio, ci ritroveremo insieme a tutti i Ministranti della nostra Diocesi per l’annuale ricorrenza del Convegno di fine anno.

Tanti appuntamenti e tante occasioni per pregare insieme e ringraziare il Signore per il dono delle vocazioni!

Durante i due giorni di festa sarà possibile visitare la mostra vocazionale a cura del CDV.

Leggi di più...

Materiale Giornata Mondiale delle Vocazioni 2019

CDV NARDO GALLIPOLI

Immagine 1 di 55

CDV NARDO GALLIPOLI

Per la preparazione della 56ma Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni, 12 maggio 2019, il CDV mette a disposizione delle Parrocchie della Diocesi e delle Comunità religiose il download del materiale prodotto dal Centro Nazionale e dal Centro Diocesano.

Lettera direttore CDV

Messaggio di Papa Francesco

Veglia diocesana di preghiera per le vocazioni

Intenzioni per la preghiera dei fedeli

Foglietto per l’animazione della Celebrazione Eucaristica domenicale

Immaginetta con la preghiera per le vocazioni

Locandina

Riflessione sul tema “Come se vedessero l’Invisibile” (di S.E.Mons.Vito Angiuli, Vescovo di Ugento-S.M.di Leuca)

Leggi di più...

Sei nuove ammissioni agli Ordini sacri

Saranno sei i seminaristi teologi della nostra Diocesi che il prossimo 25 aprile, pronunceranno il loro primo “Eccomi!” alla Chiesa con il rito di Ammissione agli Ordini Sacri del Diaconato e del Presbiterato. Il Vescovo Fernando accoglierà con gioia, durante la concelebrazione eucaristica, la loro richiesta e così renderà ufficiale il loro cammino immediato di formazione al ministero ordinato presso il Pontificio Seminario Maggiore di Molfetta, dove attualmente vivono. Sono Michele Busti (23 anni, Gallipoli), Justin Salah Martin Juma (26 anni, del Sud Sudan ma residente a Galatone), Marco Mastrogiovanni (24 anni, Matino), Mattia Miggiano (23 anni, Casarano), Pasquale Simone (25 anni, Alezio) e Simone Tarantino (24 anni, Copertino).

La Cattedrale di Nardò, dove già da qualche anno si è consoni ritrovarsi per questi appuntamenti diocesani, accoglierà, oltre alle famiglie degli ammessi, anche i formatori, gli amici e i compagni di corso che converranno dalle varie Diocesi di Puglia per l’occasione. L’emozione per questo primo passo è evidente per Mattia: «La mia richiesta di essere ammesso agli ordini sacri è stata frutto di tanta preghiera. Questo anno particolare, in cui sto curando il mio rapporto con la Parola di Dio, è stato favorevole per compiere un passo così importante e significativo per il mio itinerario vocazionale». Marco sente anche lui grande trepidazione per l’ammissione ma, soggiunge, «ciò che mi rasserena è sentire il Signore al mio fianco che cammina con me, mi sostiene, mi dona il Suo sorriso. È l’incontro con la sua Parola, l’adorazione eucaristica, il confronto con tanti miei fratelli di cammino e con le figure educative, che mi confermano la bontà del pronunciare il mio primo “Eccomi”». Insieme a loro Simone, che ha vissuto il suo itinerario prima nel Seminario minore e poi nel maggiore, ripensa a quanto vissuto e scrive: «Il percorso che mi ha condotto fino a chiedere di essere ammesso non è stato semplice, perché ti coinvolge appieno e ti rende sempre più consapevole della scelta. Ho voluto fare questo passo perché sento che la strada posta da Dio davanti a me è quella che mi rende felice: nella relazione con l’altro sto incontrando e scoprendo sempre più Dio». Michele, dal canto suo, ricorda come «quella dell’Ammissione agli Ordini è una scelta che affonda le radici non tanto negli ultimi mesi, quanto negli anni passati di formazione e nel discernimento in diocesi. La richiesta non sbuca come un fungo, ma è frutto di una relazione, un dialogo con il Signore nella preghiera e nel rapporto con i fratelli. La ricerca del Suo Volto, la conoscenza sempre maggiore di me alla luce del Vangelo e la crescita nelle relazioni mi hanno portato, nella ricerca di Dio a incontrare Lui e a re-incontrare me nella sua luce». Pasquale condivide i sentimenti dei compagni: «Non chiedo di vedere ciò che mi attende all’orizzonte, un passo solo mi sarà sufficiente. Guidami Tu, Luce gentile» confida – facendo sue le parole della preghiera del beato John Henry Newman – aggiungendo: «le sussurro al mio cuore in una fiducia al Signore autore d’ogni vita e vocazione». Justin viene dal Sud Sudan e sta vivendo da qualche anno la sua esperienza di cammino a Galatone, condividendo la formazione presso il seminario maggiore con il gruppo della Diocesi di Nardò-Gallipoli. Confida anche lui una sana trepidazione come i suoi amici: «L’Ammissione per me è una nuova tappa, un nuovo inizio per impegnarmi di più nel mio cammino vocazionale ed essere fedele al Signore e alla sua chiamata. Ma penso già a come sarà impegnativo pronunciare il “SI” per sempre nel mio cuore a Lui quando tra qualche anno, se Dio vuole, riceverò il dono del sacerdozio».

Per questi nostri amici e fratelli, in cammino verso l’Ordinazione, ci impegniamo sin da ora a chiedere alla Vergine Maria la sua materna protezione.

In ordine da sinistra: Justin, Simone, Mattia, Michele, Marco e Pasquale.
Leggi di più...